Milano Finanza

    Contenuti

    See all
    ecobonus
    WEBINAR: SUPERBONUS 110% – I crediti d’imposta come strumento di pianificazione fiscale

    SUPERBONUS 110% – Mercoledì 28 ottobre 2020 – ore 18.00

    PER REGISTRAZIONI

    ecobonus

    Italia Oggi
    Riciclaggio, lo scudo non copre. Scatta il reato se si scherma la provenienza del denaro.

    Linea dura della Cassazione sul reimpiego dei proventi illeciti ricorrendo a condotte lecite

    Di Avv. Prof Stefano Loconte e Avv. Giulia Maria Mentasti

    Lo scudo non protegge dalla condanna per riciclaggio: è quanto stabilito dalla sentenza n. 7257/2020 della seconda sezione penale della Corte di cassazione, che i nostri professionisti Stefano Loconte Giulia Maria Mentasti hanno commentato per ItaliaOggi 7. Nel caso concreto è stato ritenuto irrilevante ai fini della sussistenza del riciclaggio che le singole operazioni poste in essere, e in particolare l’utilizzo dello scudo fiscale, il deposito su conti cointestati, e la donazione delle somme fossero tutte lecite; accertata la finalità di schermare la provenienza delittuosa del denaro, sussiste il reato di riciclaggio anche se l’evasione fiscale risale a decenni precedenti, e pure se si tratta di somme regolarmente scudate prima di essere fatte rientrare in Italia.

    Trovate l’articolo completo su ItaliaOggi7 uscito lunedì 14 Aprile 2020, pag.17 a cura del nostro studio. A seguito il PDF scaricabile.

    MF Milano Finanza
    COLLECTING ART : Come investire in arte

    Il Picasso battuto in asta riaccende i riflettori su questi investimenti. La guida Collecting Art di Loconte & Partners in edicola con MF-Milano Finanza No. 219 pag. 15 del 06/11/2019

    ” È di pochi giorni fa l’annuncio del Picasso battuto in asta dalla casa Pandolfini per 2,1 milioni, a valle della collezione sequestrata a Calisto Tanzi per il crac Parmalat. Un evento che ha riportato sotto i riflettori il collezionismo di arte come forma alternativa o complementare di investimento, a patto che si seguano regole e comportamenti ben precisi e che si abbia chiara la cornice (è il caso di dirlo) normativa e fiscale relativa al collezionismo. MF-Milano Finanza ne ha parlato con Stefano Loconte, avvocato e docente universitario, curatore con il suo studio Loconte & Partners della guida Collecting Art, in edicola con MF-Milano Finanza. Domanda. Perché Collecting Art?

    Domanda. Perché Collecting Art? Risposta. Perché il mercato dell’arte sta vivendo una fase di grande risalto ed espansione e l’impressione era che mancasse una guida che in maniera semplice ed agevole desse al collezionista ma anche al semplice appassionato la possibilità di avere una visione di insieme di tutto quello che occorre fare quando si approccia questo mercato ed agli accorgimenti che occorre adottare per evitare problemi.

    D. Da qui il sottotitolo «Guida NON artistica per collezionisti ed appassionati» R. La Guida parla di tutto tranne che delle opere d’arte in senso stretto e, in questi termini, quindi, che abbiamo scelto il riferimento al non artistico. La scelta delle opere non ha bisogno di una guida perché è affidata alle emozioni che ogni opera riesce a trasmettere al diretto interessato. È ben diverso se l’acquisto avviene con finalità di mero investimento, in tal caso le emozioni non devono assolutamente intervenire nel processo decisionale che, all’opposto, deve essere governato da un approccio scientifico e meditato, come un qualunque investimento in qualsiasi asset class.”

    L’intervista completa su MF-Milano FinanzaNo. 219 pag. 15 del 06/11/2019