Giulia Maria Mentasti

    Contenuti

    See all
    Italia Oggi
    Per i contributi non spettanti si rischiano manette e confisca – scatta la responsabilità ex 231

    Contributo a fondo perduto a rischio reato. Come illustrato dai nostri professionisti, l’Avv. Prof. Stefano Loconte e l’Avv. Giulia Maria Mentasti per ItaliaOggi7 con un approfondimento a doppia pagina, qualora dai controlli emerga che il contributo sia in tutto o in parte non spettante, troverà applicazione l’art. 316-ter c.p. in materia di indebita percezione di erogazioni a danno dello Stato, che prevede, nel caso in cui il beneficio superi i 4 mila euro, la reclusione da 6 mesi a 3 anni, nonché la confisca. Inoltre non è ipotesi remota lo scattare della responsabilità di cui al d.lgs. 231/2001, con sanzioni pecuniarie che potrebbero avvicinarsi al milione di euro, oltre a quelle interdittive del divieto di contrattare con la p.a. e dell’esclusione da agevolazioni, finanziamenti, contributi o sussidi.

    → Legga (qui) l’intero articolo

    Per rimanere sempre aggiornato su tutte le novità in ambito fiscale e pianificazione patrimoniale, si iscriva alla nostra newsletter

    Qualche minuto con…Giulia Maria Mentasti

    Segnaliamo e condividiamo con piacere una nuova videopillola di diritto penale, oggi in tema di bonus 110% e reati tributari, realizzata dalla nostra professionista, l’Avv.Giulia Maria Mentasti, nell’ambito dell’iniziativa “Qualche minuto con” con la Cassa Nazionale di Previdenza dei Ragionieri commercialisti e degli Esperti contabili

    → Per ascoltare l’intera pillola, clicchi qui

    Italia Oggi
    L’appalto fittizio pesa per tre

    La somministrazione di personale è cosa diversa dall’appalto di servizi e fare i furbetti costa caro perché si risponde anche dei reati di falsità delle fatture dunque di frode fiscale: è quanto statuito dalla terza sezione penale della Corte di cassazione, con la pronuncia n. 8809 del 4 marzo 2021, che l’Avv. Prof. Stefano Loconte e l’Avv. Giulia Maria Mentasti hanno commentato per ItaliaOggi7. Insomma, l’inquadramento giuridico della manodopera che viene prestata non è solo una questione contrattuale e nemmeno sarà sufficiente pagare una sanzione, ma può costare fino a otto anni di carcere, senza contare lo spauracchio dell’associazione per delinquere.

    Legga qui l’intero articolo.

    Per rimanere sempre aggiornato su tutte le novità in ambito fiscale e pianificazione patrimoniale, si iscriva (qui )alla nostra newsletter.