italiaoggi7

    Contenuti

    See all
    Italia Oggi
    Vaccinazioni, sanitari in salvo

    Scudo penale per i sanitari: come illustrato dai nostri professionisti, il Prof. Stefano Loconte e l’Avv. Giulia Maria Mentasti in un approfondimento per ItaliaOggi7, tra i plurimi effetti «collaterali» dei vaccini, un pericolo pare scongiurato, ovvero il rischio per i medici di incorrere in responsabilità penale. L’art. 3 del nuovo dl n. 44 del 1° aprile 2021 ha previsto infatti la protezione dei medici fino alla conclusione della campagna vaccinale straordinaria, così che, se la somministrazione si attiene alle regole cautelari previste per l’attività di vaccinazione, saranno escluse di default conseguenze penali per il personale sanitario, anche qualora dalla somministrazione dovessero derivare i reati di omicidio o lesioni colposi.

    Legga qui l’intero articolo

    Italia Oggi
    C/c cointestati con poteri ampi

    Il cointestatario, dopo il decesso dell’altro titolare di conto, può legittimamente procedere con il prelievo dell’intera giacenza presente. Questo è quanto chiarito dalla Suprema Corte con la recente ordinanza n. 7862/2021 pubblicata lo scorso 19 marzo. Ne parlano il Prof. Stefano Loconte e l’Avv. Lucia Dutto su ItaliaOggi7.

    Legga qui l’intero articolo

    Se desidera rimanere sempre aggiornato su tutte le ultime novità in ambito fiscale e patrimoniale, si iscriva alla nostra newsletter

    Italia Oggi
    Per i contributi non spettanti si rischiano manette e confisca – scatta la responsabilità ex 231

    Contributo a fondo perduto a rischio reato. Come illustrato dai nostri professionisti, l’Avv. Prof. Stefano Loconte e l’Avv. Giulia Maria Mentasti per ItaliaOggi7 con un approfondimento a doppia pagina, qualora dai controlli emerga che il contributo sia in tutto o in parte non spettante, troverà applicazione l’art. 316-ter c.p. in materia di indebita percezione di erogazioni a danno dello Stato, che prevede, nel caso in cui il beneficio superi i 4 mila euro, la reclusione da 6 mesi a 3 anni, nonché la confisca. Inoltre non è ipotesi remota lo scattare della responsabilità di cui al d.lgs. 231/2001, con sanzioni pecuniarie che potrebbero avvicinarsi al milione di euro, oltre a quelle interdittive del divieto di contrattare con la p.a. e dell’esclusione da agevolazioni, finanziamenti, contributi o sussidi.

    → Legga (qui) l’intero articolo

    Per rimanere sempre aggiornato su tutte le novità in ambito fiscale e pianificazione patrimoniale, si iscriva alla nostra newsletter